zdrav vrt

Orto sano

Posted on Posted in giardino

Poiché prevenire è meglio che curare, provvediamo ad un orto sano creando un ambiente non adatto ad animali nocivi e alle malattie nel quale le nostre piante non sono accessibili a nessuno di loro.

Creiamo un ambiente non adatto agli animali nocivi e alle malattie concimando moderatamente (vale lo stesso per concimi artificiali), stiamo attenti ad un pH della terra adeguato e sul giardino coltiviamo piante in colture miste.

Colture miste

Le colture miste sono un po’ più difficili da lavorare poiché non abbiamo tutte le piante uguali in un solo luogo, ma hanno numerosi vantaggi:

  • alcune specie di verdura e di fiori scacciano gli animali nocivi e le malattie dei propri vicini;
  • molti animali nocivi non vedono bene e perciò non trovano determinate piante;
  • le malattie si trasferiscono più difficilmente su altre piante;
  • anche le piante hanno le proprie simpatie e antipatie ovvero si aiutano a vicenda o bloccanola crescita delle altre;
  • se le piante che crescono velocemente vengono combinate con quelle che crescono lentamente, non abbiamo terra nuda;
  • d’estate le piante alte danno ombra alle piante basse;
  • le piante che hanno bisogno di più ossigeno vanno aiutate seminandole accanto a legumi.

Piante utili che ci possono aiutare:

  • basilico contro le mosche, le zanzare, la fumaggine, gli afidi, le tarme;
  • menta contro le altiche, le formiche, i pidocchi, la mosca del cavolo e altre mosche;
  • lavanda contro i pidocchi, le formiche e i topi;
  • aglio contro i pidocchi, i curculionidi, gli acari, le peronospore, i tisanotteri, la fumaggine e la peronospora della patata e del pomodoro, le lumache, le arvicole, i batteri;
  • cipolla contro le peronospore, le muffe, i pidocchi, gli acari, le lumache;
  • cren contro la dorifora della patata, la moniliasi, i pidocchi delle foglie, la muffa grigia;
  • tagete contro gli animali nocivi del suolo, i funghi, i pidocchi, alcune malerbe (ipomea);
  • nasturzio contro i pidocchi, altiche, gli animali nocivi del suolo, i funghi, le lumache;
  • calendola contro i pidocchi, gli animali nocivi del suolo, i funghi, le lumache, la dorifora della patata;
  • santoreggia contro i pidocchi;
  • artemisia contro le ruggini, i pidocchi, le lumache, gli acari, le formiche, i bruchi;
  • salvia contro le muffe e gli animali nocivi;
  • camomilla contro le muffe e il pythium;
  • rabarbaro contro la mosca della cipolla, della carota e del porro, i bruchi e come insetticida generale;
  • sedano contro i bruchi;
  • pomodoro contro i bruchi, la tortrice dei piselli e l’altica;
  • carota contro la mosca della cipolla.

Alcune buone combinazioni di colture miste::

  • fagioli alti, mais, girasole e zucche,
  • basilico vicino alle cucurbitacee e al radicchio,
  • santoreggia, timo e salvia vicino a fagioli alti e bassi,
  • aglio vicino alle fragole,
  • camomilla, calendola, nasturzio e salvia vicino ai cavoli,
  • tagete, calendola, nasturzio o cren vicino alle patate,
  • pomodoro vicino al pisello,
  • carota vicino al porro o alla cipolla.

All’orto appartengono anche i fiori che attirano gli insetti utili che si nutrono di pidocchi e scacciano alcuni animali nocivi. La menta e il cren vanno piantati in vasi e non direttamente in orto perché sono anche una malerba fastidiosa.

Nella progettazione del nostro orto a seconda di vicini buoni e cattivi tra le piante potete aiutarvi anche con il pianificatore dell’orto sulla pagina web www.Tomappo.it.

Piante non accessibili agli animali nocivi e alle malattie

  • piantiamo o seminiamo quando non ci sono animali nocivi o malattie.
  • Se seminiamo le piante quando per loro è arrivato il tempo, saranno più resistenti.
  • Rafforziamo le piante con preparati di alghe o latte diluito (1:1 con acqua), contro il freddo invece con tè di valeriana.
  • Copriamo le piante con velo, tende, reti contro le mosche ecc. (a seconda delle dimensioni dell’animale nocivo). Utilizziamo un supporto perché la rete non sia posta direttamente sulle piante.
  • Piantiamo sull’orto secondo il principio di colture miste.
  • Un ampio cerchio impedisce agli animali nocivi di riprodursi.

Sopravvivenza degli animali nocivi aggravata

Se notiamo animali nocivi li togliamo:

  • Per la dorifora della patata sotto le piante posizioniamo un ombrello aperto e scuotiamo le piante;
  • Raccogliamo o catturiamo le lumache in trappole;
  • Rimuoviamo le prime colonie di pidocchi con le mani, dopodiché verranno mangiate dagli animali utili;
  • Rimuoviamo con le mani anche le uova delle farfalle.

Possono aiutarci anche numerosi animali utili:

  • La coccinella mangia i pidocchi;
  • Le crisope mangiano i pidocchi, gli acari e le cocciniglie;
  • i sirfidi mangiano i pidocchi;
  • sono utili anche i ragni, i dermatteri, le mantidi religiose e numerosi insetti;
  • la talpa provvede ai grillotalpidi e alle lumache;
  • il riccio mangia le lumache, i grillotalpidi, le larve, i bruchi;
  • i pipistrelli catturano le falene, le zanzare e le mosche;
  • le donnole, le puzzole e i gatti scacciano le arvicole;
  • i serpenti eliminano le arvicole e i topi;
  • le lucertole, le rane, i rospi e le salamandre mangiano le lumache e gli insetti;
  • gli uccelli (passeri, cinciallegre, pettirossi, fringuelli …) possono anche essere i benvenuti poiché si nutrono di pidocchi e insetti.

Per attirare sull’orto insetti utili, piantiamo l’achillea, la rosa, la calendola, il coriandolo, il grano saraceno, il finocchio, la melissa, la camomilla, il timo, l’issopo, l’echinacea, la senape bianca e diversi trifogli che fioriscono. Per il riccio prepariamo in una parte calma dell’orto un nascondiglio di foglie e rami, se abbiamo un recinto di fili gli prepariamo un buco per l’uscita. Le pietre andranno bene per le lucertole. Attiriamo gli uccelli nutrendoli d’inverno (lasciamo sugli alberi di frutta qualche frutto e piantiamo cespugli ornamentali che d’inverno hanno le bacche), d’estate offriamo loro acqua, sarà utile anche un incubatoio in un luogo non accessibile ai predatori.