fiziološke motnje

Disturbi fisiologici

Posted on Posted in giardino

Ingiallimento delle foglie o delle loro punte

L’ingiallimento si verifica dopo un lungo periodo di rovesci o di freddo e pioggia. A causa di un terreno costipato e senz’aria, le radici non si sviluppano e le piante soffrono la carenza di nutrienti. Perciò dobbiamo provvedere ad un terreno leggero.

Accartocciamento fogliare del pomodoro

Le foglie di pomodoro si accartocciano per proteggersi dai forti raggi solari e sono una difesa naturale contro la siccità, perciò non c’è da preoccuparsi.

Fioritura prematura

La semina della lattuga richiede la progettazione ovvero la ricerca di varietà non disturbate dalle lunghe giornate. La lattuga con foglie tenere va seminata agli inizi della primavera, essendo quella più sensibile al prolungamento delle giornate. Ma sono le esperienze personali con le varietà quelle che contano di più.

Il radicchio e l’indivia richiedono un’attenzione particolare. Bisogna, infatti, diradare le piantine e non effettuare la semina troppo presto – se la giornata è ancora lunga quando la pianta è già ben sviluppata, andrà in fiore.

La cipolla fiorisce durante il freddo. Se il bulbillo è troppo grande, il freddo invernale provoca la fioritura prematura, perciò si devono piantare solo bulbilli piccoli (grandi meno di 2 cm). Se va in fiore, tagliamo il suo stelo nel più breve tempo possibile.

Se la carota fiorisce prematuramente è colpa della cattiva pulizia della varietà, le varietà precoci possono fiorire anche se le sradichiamo troppo tardi e se già faceva freddo.

Sono ancora più numerose le ragioni per la fioritura precoce, ma possiamo evitarli seminando nel periodo adatto per le piante e provvedendo alla salute delle piante.

Maltempo

Il modo migliore per evitare i problemi con il freddo è seminare le piante in tempo. Possiamo aiutarci coltivando piantine invece di seminare all’aperto, utilizzando coperture (paglia, velo per l’agricoltura) e preparati di rinvigorimento di alghe o tè di valeriana.

Dopo la grandine o un temporale aspettiamo qualche giorno prima di passare ai provvedimenti per vedere i danni reali. Dove sensato piantiamo piante nuove poiché le piante danneggiate si stoccheggiano più difficilmente. Alle piante danneggiate togliamo le parti staccate e i frutti danneggiati. Concimiamo leggermente le piante sono utili concimi minerali che si dissolvono velocemente, sull’orto biologico invece la miscela di latte e acqua o tè alla camomilla, alla salvia o al timo. Erpichiamo la terra e la copriamo con un pacciame organico. Annaffiamo le piante con preparati di alghe ovvero con preparati che contengono aminoacidi.