La zucca è un ortaggio che non deve mancare nell’orto.

Lavori e semine nell’orto di Settembre

Posted on Posted in uncategorized

Siamo a Settembre e l’estate ci sembra già finita. Ma sarà veramente così quest’anno sull’Italia? Le previsioni propendono per un prolungamento del calore estivo su questo mese, evidente influenza dei dei rapidi cambiamenti climatici che imperversano in questi anni.

 

In pratica gli effetti sull’orto saranno di ottenere un prolungamento di alcune produzioni e avremo anche il piacere di poter preparare meglio il terreno per l’arrivo dell’autunno e le sue semine di cereali. Non perdiamo tempo, l’orto non aspetta e soprattutto non va mai in vacanza! Il sole si intiepidisce, sarà più piacevole il lavoro della terra.

Lavori nell’orto

Semina orto

In luna crescente

All’aperto in campo: per chi non lo avesse ancora fatto si può ancora seminare del prezzemolo.

In luna calante

All’aperto in pieno campo: varietà precoci di ravanello, lattuga da taglio, radicchio da taglio, spinacio, valerianella. Si può cominciare a piantare l’aglio, soprattutto quello precoce che vuole partire. Lo stesso si potrebbe dire per le cipolle estive che voglio partire. Da queste otterremo fiori e le sementi per l’anno prossimo.

In semenzaio si semina il cavolo cappuccio per la produzione primaverile. Ottima scelta di varietà come il cuore di bue piccolo o il gloria di Einkuizen.

 

Le carote in origine erano di colore scuro, in genere viola.
Le carote in origine erano di colore scuro, in genere viola.

Trapianti in orto

Con luna crescente trapiantare: finocchio, cicoria, radicchio, lattughe autunnali e scarole.

Con luna calante trapiantare il porro.

Si può ancora piantare la fragola.

Raccolte nell’orto

Carciofo, melanzana, barbabietola, carota, sedano, cicoria riccia, cicoria selvatica, cavolo broccolo, cavolo di Bruxelles, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo rapa, cavolo cinese, cetriolo, zucchino, finocchio, fagiolo, lattuga, melone, peperoncino, porro, bieta, zucca comune, peperone, ravanello, pomodoro, patata tardiva. Le piane  da radice come le carote e le barbabietole potranno rimanere il più a lungo possibile nella terra e solo quando incomberà il pericolo del ghiaccio sarà tempo di ultimare il raccolto.

Sovesci e concimazioni verdi

Seminare segale, interrare la senape e la facelia.

Altri lavori

Rincalzare finocchi, carciofaia e porri. Imbianchire sedano e scarola. Preparare i nuovi cumuli di compost.

Calendario Lunare

Prossima Luna nuova: Domenica 9 Settembre

Prossima Luna piena: Martedì 25 Settembre

 

Conservare le verdure per avere le scorte per l’inverno.
Conservare le verdure per avere le scorte per l’inverno.

Lo sapevi che …

L’Equinozio d’Autunno 2018 cadrà domenica 23 settembre e precisamente alle 03:54 di mattina. È questa quindi la data da segnarsi se volete celebrare questo giorno di passaggio dall’estate all’autunno. Se l’Equinozio non cadrà proprio il 21 settembre lo si deve al calendario gregoriano che è leggermente diverso da quello astronomico. La Terra ogni anno  precede il calendario ufficiale di circa sei ore ogni anno. Ogni 4 anni queste ore sono recuperate con un giorno bisestile il 29 febbraio. Questo però sposta il passaggio dell’Equinozio di ore e giorni. Per la tradizione cristiana la figura legata a quest’importante momento di passaggio è quella dell’Arcangelo Michele, la cui festa si celebra il 29 settembre. Il suo nome deriva dall’espressione ebraica “Mi-ka-El” (chi è come Dio). La sua missione è di intervenire quando c’è da separare luce e tenebre, male e bene. Ecco perché si è pensato di ricordarlo in questi giorni di passaggio di stagione.

 

Per sapere cosa e quando seminare – scarica gratuitamente la nostra app Tomappo (scarica l’ app per Android o pure scarica l’ app per iOS).