orto estate

Cosa e come piantare in estate in modo che il raccolto sia abbondante anche in autunno e in inverno

Posted on Posted in giardino, l'ABC dell'orto, Lavori nell'orto in questo mese

Estate nell’orto

Quanta gratitudine verso la natura sentiamo tutti noi orticoltori, che adesso raccogliamo i frutti nei nostri orti e godiamo dei colori, delle forme, degli odori e dei sapori di tutto ciò che le nostre mani diligenti hanno piantato e seminato in primavera. Tuttavia, luglio non è solo un mese di abbondante raccolto, ma è anche il tempo per pensare alle giornate autunnali e invernali. Allo stesso tempo, dobbiamo assicurarci che il nostro orto rimanga ancora a lungo vitale, sano e rigoglioso al massimo. Cosa piantare in estate e quali sono i lavori nell’orto in estate?

orto in luglio, calendario lunare luglio, cosa piantare in luglio
L’orto in luglio: in questo mese gli orti sono colorati e rigogliosi

Raccolta regolare dei frutti

Per alcune verdure si considera che fioriranno meglio se vengono regolarmente raccolti i loro frutti maturi.

Per esempio, se lasciamo che il cetriolo maturi fino al limite, per la pianta questo sarà un messaggio che il suo ciclo di sviluppo è finito, e che con i suoi frutti e semi maturi, la sua riproduzione è assicurata. Pertanto, non imposterà più fiori e di conseguenza non ci saranno frutti sulla pianta. Oltre ai cetrioli, si comportano nello stesso modo anche fagiolini bassi e alti, zucchine, zucca, peperoni.

Semina ripetuta

Molte verdure hanno una breve stagione di crescita, il che significa che trascorre un tempo relativamente breve tra la semina e la raccolta. Possiamo trarne vantaggio seminando queste verdure in piccole quantità ogni due settimane durante la stagione. Di conseguenza avremo la giusta quantità di raccolto per tutta l’estate.

Purtroppo, succede troppo spesso che seminiamo o piantiamo contemporaneamente troppe quantità di un determinato ortaggio che non possiamo mangiare. L’esempio più tipico è la lattuga. È successo anche a voi di averne troppa? Così tanta da non poterla mangiare e di conseguenza è andata troppo presto in fiore? Poi invece è arrivato un periodo in cui siete rimasti senza una sola testa di lattuga? Quindi, seminiamola in piccole quantità e più volte!

 

orto in luglio, piantare in estate, lattuga
Lattuga: la lattuga viene seminata e piantata in piccole quantità a intervalli di dieci giorni.

A luglio seminiamo varietà estive di lattughe resistenti al calore e alla fioritura celere. Tra queste ci sono le varietà a rosetta di Pasha e Hardy, lattuga gentile Great lakes dalle foglie fragili, Ovation e Meraviglia delle quattro stagioni con foglie morbide. Anche Meraviglia dell’estate (Maravilla de verano) dalle foglie morbide e lattuga rosetta tollerano molto bene la siccità.

A intervalli, seminiamo anche fagiolini bassi, la rutabaga (rapa gialla, rapa navone o svedese), crescione, radicchio da taglio.

Pomodori, cetrioli e zucchine vengono piantati anche a luglio

A molti sembrerà strano, ma è davvero vantaggioso piantare in estate le piantine di zucchine, pomodoro e cetriolo a luglio. A metà estate capita spesso che i cetrioli e le zucchine si ammalino, che le foglie decadano e i frutti marciscano o non si formino affatto.

zucchine, piantare in estate
Piantine di zucchine: in estate seminiamo e trapiantiamo nuovamente le zucchine

Se i problemi sono cronici, in questo periodo è preferibile piantare nuove piantine. Le piante più giovani affronteranno più facilmente i problemi causati dall’estate calda e secca rispetto alle piante – diciamo – vecchie che da maggio crescono nelle aiuole. Quest’anno, date un’occhiata ai vivai orticoli più piccoli, dove conoscono questo “trucco” e hanno a disposizione le piantine. L’anno prossimo, invece, a fine giugno ossia all’inizio di luglio, potete seminare anche semi di zucca, cetriolo e pomodoro.

Curiamo la raccolta autunno-inverno

Luglio è il momento della semina degli ortaggi, che raccoglieremo in autunno, alcune persino in inverno e in primavera.

Possiamo seminare varietà autunnali di indivia verde scarola, e radicchio (Palla rosa, Pan di zucchero, Castelfranco). Raccoglieremo il radicchio fino alla prima brina. Se invece lo proteggeremo con un tunnel o un telo, prolungheremo la raccolta per un altro mese.

indivia autunnale
Indivia autunnale: l’indivia viene seminata in file, le piantine vengono assottigliate e trapiantate sparse in tutto l’orto.

Varietà invernali di radicchio (Averto, Palla bianca, Bianco di Milano, Anivip, Monivip, Rosso di Treviso, Zuccherina di Trieste) raccoglieremo durante tutto l’inverno fino all’inizio di primavera.

Seminiamo anche tuberi come ravanello nero, rapa delle stoppie o rapa bianca e rutabaga o cavolo navone. Il raccolto sarà adatto alla raccolta in autunno. Per le provviste invernali, invece, dobbiamo raccoglierli a novembre e conservarli in casse con sabbia o paglia in una cantina fredda. Comunque, possiamo anche lasciarli sulle aiuole e raccoglierli a seconda dei nostri bisogni.

Non dimentichiamoci di piantare piantine di cavolo tardivo, cavolfiore, broccoli e le varietà dei cavoletti di Bruxelles. Anche il porro, che raccoglieremo in inverno o all’inizio di primavera, viene trapiantato in un luogo permanente a luglio.

Broccoli tardivi, broccolo
Broccoli tardivi: non dimentichiamoci delle varietà tardive di broccoli che ci delizieranno fino alle prime brine.

Piante sane e vigorose

Ispezioniamo regolarmente le piante. Se si verificano malattie o parassiti, adottiamo le misure appropriate. A casa possiamo preparare dei prodotti per potenziare le piante, che spruzziamo ogni dieci giorni.

 

La soluzione per rafforzare le piante con equiseto, con ortica o con camomilla

Si tratta di tre piante più che fantastiche per aumentare la resistenza delle piante. Abbiamo bisogno di 0,5 kg di erbe fresche o 100 g di erbe secche che mettiamo in 5 litri di acqua fredda e lasciamo riposare per un giorno o due. La soluzione che otteniamo in questo modo viene filtrata e spruzzata sulle piante. Prima dell’uso non è necessario diluire la preparazione dell’ortica, mentre la preparazione dell’equiseto viene diluita 1: 3 e la preparazione della camomilla 1:5.

Leggete anche: Il tè di compost – ricetta semplice

Cosa piantare a luglio

Semina all’aperto

Radice: carote, barbabietole, cavolo navone tardivo, ravanello nero, rapa bianca

Foglia: radicchio da taglio, rucola, lattuga estiva, radicchio, indivia, finocchio dolce, cavolo precoce

Frutta: piselli bassi, fagioli bassi, cetrioli, mais dolce

Trapianto

Radice: rutabaga tardiva

Foglia: cavolo tardivo, cavolfiore, verza e verza a foglie, cavoletti di Bruxelles, lattuga estiva, indivia, porro invernale

Fiore: broccoli tardivi

Cosa piantare ad agosto

Semina all’aperto

Radice: carote, barbabietole, ravanello nero, ravanello

Foglia: radicchio da taglio, rutabaga, rucola, spinaci, bietole, valerianella, cavolo cinese

Frutta: piselli bassi, fagioli bassi

Trapianto

Radice: rutabaga tardiva

Foglia: cavolo tardivo, indivia, radicchio, porro invernale, finocchio dolce, cavolo cinese

 

Calendario di semina a vostra disposizione: Tomappo mobile app su Google Play