vzgajanje špinače

L’ABC dell’orto: spinacio

Posted on Posted in l'ABC dell'orto

Spinacia oleracea

Coltivazione

Lo coltiviamo dalle piantine (con pane di terra della radice) oppure seminiamo all’aperto. Seminiamo in file ed erpichiamo regolarmente perché ha bisogno di terra con una buona circolazione d’aria. Riesce già se le temperature superano i 5°C, le temperature ottimali per la crescita e lo sviluppo girano intorno ai 18°C.

Distanze

Tra le file almeno 20 cm, le piante in fila una accanto all’altra.

Posizione

Assolata do mezzombra.

Quantità

Fino a 5 piante a persona.

Data della semina

All’aperto marzo-inizio maggio, luglio, metà agosto-metà settembre; per svernare a settembre e ottobre; per virgulti marzo e aprile. Le semine estive vanno necessariamente poste all’ombra. Germoglia circa due settimane.

Concimazione

Sulla seconda parcella, dopo le piante che sono state concimate con stallatico. Non richiede concimazione. Non dobbiamo concimare con azoto.

Annaffiamento

Solitamente non necessario. Le semine estive vanno annaffiate perché il seme germogli.

Vicini buoni

Crucifere, pomodoro, fagioli, fave, patata, sedano, cipolla, pastinaca, basilico, fragole, mais dolce. Lo seminiamo in mezzo alle piante che sono solitamente attaccate dalle altiche.

Vicini cattivi

barbabietola, spinacio

Malattie e animali nocivi

Preveniamo le malattie con concimazione a base di alghe e con terra leggera. Le coccinelle sull’orto provvedono senza insetticidi ai pidocchi, che saltuariamente attaccano questa pianta. I pidocchi saranno in meno se non concimeremo.

Raccolta

Le foglie vengono usate fresche, tagliamo solo il necessario. Non conserviamo in frigo. Prima di congelarlo dobbiamo scottarlo e raffreddarlo velocemente in acqua fredda.

Alimentazione

Le foglie vanno cotte o utilizzate fresche. Togliamo i piccioli, allo spinacio cotto aggiungiamo il latte (attira gli ossalati nocivi). Consumiamo piante fresche e piatti freschi, piatti che aspettano troppo contengono nitriti.

Importante

Mostra le irregolarità legate al contenuto di elementi nel terreno. Le sue radici contengono saponine che aumentano l’assorbimento di nutrienti nelle cellule delle radici, perciò lasciamo le sue radici nella terra. Non sopporta una semina frequente sullo stesso luogo. Richiede un adeguato contenuto di potassio nel terreno. Gli fa bene la zappatura e il mantenimento di una terra leggera. Non sopporta l’accumulo di acqua nel terreno.

Particolarità

È una delle piante più sane e ricche di vitamine. Si utilizza come pianta per il sovescio verde.