vzgajanje česna

L’ABC dell’orto: aglio

Posted on Posted in l'ABC dell'orto

Allium sativum

Coltivazione

Riproduciamo con spicchi. Più grandi sono gli spicchi piantati, più grande sarà la raccolta. Riesce già sopra i 7°C, le temperature ottimali per la crescita sono intorno a 20°C.

Distanze

Tra le file almeno 30 cm, tra le piante in fila 5-10 cm.

Posizione

Assolata.

Quantità

Circa 15 piante a persona.

Data della semina

Autunnale: fine ottobre-gennaio, primaverile: febbraio. Germoglia due settimane.

Concimazione

Non concimiamo.

Annaffiamento

Nel periodo di crescita gli spicchi hanno bisogno di molta umidità. Annaffiamo fino a 15 cm di profondità due volte alla settimana. Utilizziamo il pacciame organico.

Vicini buoni

fragole, lamponi, lattuga, pomodoro, barbabietola, carote, cetrioli, tagete, nasturzi, calendola, alberi da frutta

Vicini cattivi

fagioli, piselli, fave, ceci, soia

Malattie e animali nocivi

È meno sensibile. Non concimiamo con stallatico e azoto, la terra deve essere leggera.

Raccolta

Lo stocchiamo immediatamente, quando un terzo delle foglie ingiallisce. Lo sradichiamo insieme alle foglie, leghiamo in fasci e asciughiamo all’asciutto. Conserviamo in ambiente asciutto in reti e appeso.

Alimentazione

Spicchi e cipolla novella. Ha molti effetti utili: ha una funzione antisettica, diminuisce il colesterolo e la pressione del sangue, contiene vitamine A, B1, B2, C.

Importante

L’aglio dipende dalla lunghezza del giorno – nella parte breve della giornata sviluppa le radici, in quella lunga invece le foglie. Gli steli dei fiori vanno tagliato per ottenere una cipolla più forte.

Particolarità

È molto sano. Distinguiamo quello primaverile e autunnale/invernale.